CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someoneShare on LinkedInPin on Pinterest
  1. La grande abbuffata: panettoni di ogni genere, cibo di ogni continente entrerà a casa tua. Troverai circa il 10% della produzione mondiale di dolci nella tavola di tua nonna, il giorno di Natale. Dopo esserti sentito in colpa per 20-30 secondi, divori tutto. E cerchi già la palestra più vicina a casa tua…
  2. Le domande dei parenti: Come va a scuola? E la fidanzatina? Preparatevi a quel parente, di solito una zia, che ha, per tutto l’anno, il chiodo fisso delle vostre relazioni sentimentali. Stalking puro.
  3. Le molestie dei PR. Hey ciao, cosa fai a capodanno? Vagonate di messaggi del genere. È bellissimo quando, dopo che magari hai risposto ancora non lo so, alcuni si sentono addirittura offesi. Scusate se il 20 maggio non ho ancora deciso cosa farò il 31 dicembre…
  4. Le maratone dei film Disney: ogni anno sempre gli stessi, che ti riportano la mente a quei bellissimi giorni della tua infanzia quando quella era la tua unica preoccupazione. Adesso basta, i 250 esercizi di matematica ti aspettano.
  5. Il sonno: forse questo non è il problema di tutti, ma senza dubbio meno fai più sonno hai.
  6. I regali natalizi: emozione indescrivibile quanto ti viene regalato ciò che avevi richiesto (o che avevi, con cura, fatto notare ai genitori). Piano con la felicità, i calzini marroni o altre inutili cose sono sempre dietro l’angolo.
  7. I video di Facebook con lo Year Review dell’80% dei vostri amici: a quel restante 20%: tenete duro, fra poco finirà.
  8. Dubbi amletici sui giorni: oggi è il 28? No, forse il 29… Oddio oggi è capodanno! Sempre così.
  9. Tonnellate di gattini con il cappello di Babbo Natale invaderanno ogni social network. Ma in fin dei conti sono carini dai…
  10. Grandi previsioni e propositi per l’anno nuovo. Probabilmente l’unica cosa che si avvererà saranno le centinaia di interrogazioni e verifiche. No scherzavo, buona fortuna a tutti!
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someoneShare on LinkedInPin on Pinterest
Categories: Attualità Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *